Ma perché proprio yoga?

Felice Solstizio d’estate e felice giornata mondiale dello yoga!

Certo, come titolo del mio primo articolo non è il massimo, ma ci tenevo a raccontarvi la mia storia!Perché mai ho scelto lo yoga piuttosto che il pilates o la pole dance??

Fin da ragazzina sono sempre stata affascinata dal mondo spirituale e da tutto ciò che erano i rimedi naturali, cosi sono venuta a conoscenza di un corso di yoga nel mio quartiere e non potevo non provare!Mi sono appassionata fin da subito dell’aspetto profondo di questa disciplina, da quello che mi rimaneva ogni volta che arrotolavo il tappetino e tornavo verso casa. Ho avuto momenti di alti e bassi, di odio e amore, ho provato a fare palestra, acquagym, mille sport, ma puntualmente quando avevo bisogno di un attimo per me, tornavo sul tappetino…Lo yoga era molto molto molto di più…

Quando pratico, mi piace sentire come il mio corpo si allunga e si espande durante le asana e come il respiro calma la mia mente. Lo yoga non è solo sul tappetino costosissimo, nella modernissima sala di yoga piena di immagini di divinità e incensi, ma è anche e soprattutto fuori, nella vita di tutti i giorni, quando ti approcci al mondo.

Ecco perché ho scelto proprio lo yoga…

Namastè